Categoria: Articoli Blog

Nella provincia “Granda” si viene soprattutto per l’enogastronomia di livello.

Ormai siamo conosciuti nel mondo per i nostri piatti tipici e per il prezioso contributo del Re Tartufo. E’ una cucina ricca e molto apprezzata dai turisti di tutto il mondo. E noi siamo orgogliosi di essere conosciuti per certe prelibatezze. Ma vi voglio svelare un segreto (che non è un segreto!) ed è l’utilizzo di un legume “povero” che arriva dalla tradizione antica piemontese: I ceci

Il Monferrato lo devi scoprire, perchè è una perla nascosta!

L’avevo già detto di essere innamorata del Monferrato? Sì sicuramente! Questo non toglie nulla all’amore che ho per le Langhe e all’affetto che provo per il Roero, ma il Monferrato è per me sempre una sopresa!

In questo blog, si racconta tanto di Langhe e di Piemonte…ma qualche volta si parla anche di me, Claudia, l’ideatrice di SlowDays.

Mi piace definirmi una consulente locale ma anche un’artigiana del viaggio e siccome la fine dell’anno é tipicamente un momento di bilanci, sento il bisogno di tracciare i confini di quello che faccio.

Dolcetto o scherzetto?

Per i piemontesi, ed in special modo per la provincia di Cuneo, questa frase potrebbe essere intesa in modo molto diverso. E sicuramente non sarebbe abbinata ad una festa di bambini in maschera!

Di non solo pane  viviamo… ma anche di VINO! Eh… Che vini nelle Langhe!

Andiamo avanti nella nostra storia di vini eccellenti!   Dopo il Barolo, vi voglio parlare di un altro Rè, il Barbaresco!

 

Di non solo pane viviamo… ma anche di VINO! Eh… Che vini nelle Langhe!

Non bisogna essere degli esperti sommelier per capire che quando si pensa alle Langhe, si pensa anche (forse… soprattutto) agli ottimi vini che questa meravigliosa terra ci offre! Tutto in queste colline ci parla di vino! Ed io sono qui, a vostra disposizione, per illustrarvi i migliori vini che le Langhe possono offrirci!

Oggi vi racconto qualche notizia sul Barolo:

Corneliano, Guarene, Monticello d’Alba

A spasso per i borghi albesi!

Che bel mese, il mese di Settembre! Temperature miti, né troppo calde, né troppo fredde, l’inizio dell’autunno, con i suoi colori caldi e con la caduta delle foglie dagli alberi ormai stanchi…

In questa stagione, consiglio sempre di passare più tempo possibile all’aria aperta, anche perché con l’avvicinarsi dell’inverno, avremo tempo per stare a casa a sonnecchiare e poltrire, non siete d’accordo con me?

Ecco perché oggi vi propongo 3 borghi, dove poter passare una giornata diversa!

Dì la parola “Nocciola” e ti sentirai subito in Piemonte!

Se pensi al Piemonte… quali sono le prime cose che ti vengono in mente?

Vino… Langhe… Monferrato… ma scommetto che la parola che hai sulla punta della lingua è:

N O C C I O L A!

Ebbene sì, il Piemonte è il re della nocciola! La sua tradizione è molto antica ed affonda le radici già dal 1800, quando grazie alla modernizzazione degli impianti industriali e delle tecniche colturali si iniziò ad incrementarne la produzione.

Tutto quello che c’è da sapere sul magnifico mondo dei tartufi…. Ve lo dico io!

Quest’afa ci sta un po’ snervando, come dare torto! Magari tra una doccia e l’altra, ripensiamo all’autunno: temperatura mite, profumi, mangiate con i piedi sotto al tavolo. E poi passeggiate tra i colori senza sudare come in questi giorni!

E allora subito la mente collega tutti questi pensieri al re dell’autunno e della stagione fredda: il tartufo e tutto il suo magnifico mondo!

In estate tanto duro lavoro per ottenere un ottimo risultato in autunno…

Le vigne nelle nostre Langhe sono splendidi quadri che riempiono i nostri occhi ed incantano i turisti.  Disegni geometrici che sembrano non rispettare la crescita, di solito disordinata, della natura.

Le Langhe, Patrimonio dell’Unesco proprio per le sue colline disegnate dai filari. Ma che la Natura non avrebbe potuto disegnare in forma così armoniosa.