Le Langhe Piemontesi: 3 tra le più belle città da visitare
le langhe cosa sono

Unisciti a Slowdays e visita 3 tra le più belle città delle Langhe Piemontesi

Ciao a tutti amici di Slowdays e bentornati alla scoperta delle nostra amate Langhe piemontesi! Se siete qui è perché volete saperne di più su quelle che sono le città più interessanti delle Langhe. Con l’arrivo della primavera si tende a passare più volentieri qualche giorno fuori casa, ogni weekend è un occasione per andare alla scoperta di nuove mete e attrazioni. Vorrei iniziare con un’introduzione generale su che cosa si intende per Langhe.

Cosa sono le Langhe e sapete dove sono le Langhe?

Cosa sono le Langhe? Per Langhe si intende il territorio piemontese situato a cavallo tra le province di Cuneo e Asti. Si tratta di un territorio divisibile in paesi delle Langhe a bassa quota, paesi delle Langhe ad alta quota e Langhe Astigiane. Dal 2014 le Langhe sono state ufficialmente incluse, insieme a Roero e Monferrato, nella lista dei beni del Patrimonio dell’Umanità. Il nome di queste meravigliose colline deriva dal dialetto piemontese dove “langhe” significa lingua e rimanda alle forme sinuose del territorio. Le Langhe sono ricche di storia, arte e cultura; celebri sono i vini come il Barolo, il Barbaresco, il Dolcetto e la Barbera d’Alba  ma anche nel settore gastronomico si trovano squisitezze più uniche che rare come ad esempio il Tartufo Bianco d’Alba, la famosa nocciola Tonda Gentile e le Robiole di Roccaverano e Murazzano.

Dove si trovano le Langhe? Beh, in parte abbiamo già risposto poco sopra. Aggiungiamo solo che la zona delle Langhe si trova in un posto abbastanza strategico perché si colloca a circa 2 ore dalla provincia di Milano, a un’ora da Torino e a un paio di ore dalla Liguria e dal mare. Diciamo che si trovano in una zona comoda, ma non troppo e questo consente loro di non essere mai troppo affollate per dare la garanzia di poter essere visitate lentamente e senza folla, come piace a noi!

le langhe piemonte
Le langhe Piemonte

Bassa Langa: Alba

Quando si parla di Langhe non si può non pensare alla città di Alba, “capitale” del territorio. In passato Alba era nota come la città delle cento torri, tutte costruite tra il XIV e il XV secolo, ad oggi ne rimangono davvero poche e sono conservate tra piazza Risorgimento e Via Cavour. Quest’ultima è una delle vie principali del centro storico , via che ha conservato un aspetto tipico medievale.

Numerose sono le architetture religiose da poter visitare, la principale è il Duomo o Chiesa di San Domenico tanto celebre al punto di essere sede nel corso dell’anno di mostre e concerti.  la “capitale” delle Langhe è stata  punto di riferimento anche di tanti personaggi storici importanti come Beppe Fenoglio e Giordano Berti, autori di narrativa che hanno dedicato diverse opere alla città.

Alba è nota soprattutto per  il Tartufo Bianco che porta in risalto altri piatti tipici della cultura piemontese: tajarin, agnolotti del pin o il carpaccio di carne cruda. Al Tartufo Bianco d’Alba è dedicata anche una fiera annuale, che si tiene dal 1928 nel mese di ottobre , ad oggi considerata evento di portata internazionale. Un altro evento molto importante è Vinum, la festa dedicata al vino del territorio albese, nel quale si contano ben 290 aziende vitivinicole; i vini albesi si dividono in DOC ( Barbera, Dolcetto e Nebbiolo) e in DOCG ( Barbaresco, Moscato e Barolo) e nel territorio sono presenti cantine con nomi davvero molto importanti come ad esempio Ceretto, Borgogno o Ettore Germano.

Parlando della città di Alba è fondamentale ricordare le grandi industrie presenti nella città quali la Ferrero, la Miroglio e la Mondo. Insomma i motivi per concedersi un viaggio ad Alba sono tantissimi, si tratta di una città ricca a 360°, accogliente ed entusiasmante. Contattaci, Slowdays organizzerà il tour che stai sognando!

alba piemonte
Alba Piemonte, un gioiellino a misura d’uomo

 

Alta Langa: Murazzano

Ci spostiamo in Alta Langa e più precisamente a Murazzano. Voglio parlarvi di questo comune perché ricco di punti di interesse e specialità gastronomiche.

Il centro della città di Murazzano è dominato da un’imponente torre di origini medioevali, un tempo compresa in un munito castello, alta ben 33 metri. Poco distante dal centro abitato si trova il Parco Safari delle Langhe dove vivono oltre 50 specie di animali, per un totale di circa 350 esemplari, ospitati in spazi accoglienti e attrezzati; il parco è lungo circa 5 km ed è percorribile per un tratto a piedi e per un altro con la propria auto ( tratto in cui si possono ammirare lupi, leoni e grandi erbivori).

Tipico della città è l’omonimo formaggio: il Murazzano DOP, riconosciuto nel 1996 a livello europeo, si tratta di una classica forma a toma o robiola a pasta cruda, molle e di breve stagionatura. Il Murazzano DOP è prodotto con latte ovino di razza autoctona delle Langhe , solitamente in purezza. Si tratta di un formaggio che si accompagna bene con il Dolcetto d’Alba e il Ruchè di Castagnole Monferrato. La città di Murazzano è uno dei principali centri per la coltivazione della famosa nocciola piemontese Tonda Gentile delle Langhe, varietà IGP detta anche Trilobata.

Perché non approfittare della bella stagione per visitare il centro storico e fermarsi in una delle azienda agricole locali? Visitare le Langhe non è mai stato così facile, rivolgiti al team di Slowdays!

murazzano in alta langa
Veduta di Murazzano

 

Vieni nelle Langhe per una vacanza

un giorno, un weekend oppure quanto vorrai tu!

Langa Astigiana: Canelli

La Langa Astigiana è quel territorio che si spinge fino alla provincia di Asti, caratterizzato perlopiù da piccoli borghi medievali. Canelli è una delle città simbolo della Langa Astigiana, da sempre importante per la sua posizione geografica. Ad oggi è definita come la capitale dello spumante prodotto da cantine di grande importanza site intorno al Castello di Gancia. Nel 2014 Canelli e l’Asti Spumante sono state infatti proclamate patrimonio mondiale dell’umanità Unesco, parti fondamentali del territorio del Paesaggio vitivinicolo del Piemonte.

Tante sono le architetture religiose da poter visitare ma l’elemento più significativo è il Castello o Palazzo Gancia , edificato nel XI secolo in difesa  delle strade che conducevano ai porti di Savona.

Canelli è celebre anche per le cantine sotterranee utilizzate per l’invecchiamento dello spumante. Si tratta di vere e proprie cattedrali sotterranee che si estendono sotto la città; qui milioni di bottiglie vengono lasciate a fermentare alla temperatura costante di 12-14 °per poter assumere aromi e sapori tipici del canallese. Tra le cantine di maggiore importanza troviamo Contratto, Santero, Cantine Bosca e Coppo srl.

Un’altra bella alternativa per scoprire le Langhe, Slowdays riserva ai suoi clienti chicche speciali!

cantina contratto langhe

PAESI DA VEDERE

In realtà in questo articolo abbiamo fatto un breve viaggio  tra 3 diversi paesi e città, ma ti aspettano molte altre tappe interessanti.

Potresti intraprendere un vero e proprio tour delle Langhe in auto tra piccoli borghi e castelli e ogni giorno fare una tappa per visitare una cantina magari!

Leggi di più sui paesi da visitare in questo nostro articolo che parla di alcune tappe imperdibili nella bellissima zona delle Langhe

Le città da visitare sono molte altre e continueremo, articolo per articolo, a farvele conoscere! Il lavoro di Slowdays è quello di organizzare tour all’insegna del relax, su misura per ogni viaggiatore: la nostra specialità sono proprio le Langhe. Vi ricordiamo di continuare a seguirci sui nostri account Facebook e Instagram nei quali pubblichiamo settimanalmente recensioni, offerte e novità sui nostri pacchetti.

Grazie per averci letto, alla prossima!

Cerchi qualcosa di speciale e personalizzato?

Compila questo modulo e facci conoscere i tuoi desideri!

Comments

Lascia un commento