Ferrero Alba: Azienda e città si fondono

Ferrero Alba: storia di un legame d’amore tra l’azienda e la città

Quando sono in giro per il mondo e mi chiedono da dove vengo dico sempre: Italia, Piemonte, Alba…Nutella!! È sufficiente dire Ferrero Alba o la Fabbrica Nutella e tutti impazziscono di invidia. Iniziano a chiedere se noi mangiamo Nutella tutti i giorni, se la fanno assaggiare in giro, se assaggiamo prodotti nuovi prima del resto del mondo e così via …

Ferrero Alba, conosciuta da tutti e in tutto il mondo. La sede Ferrero si trova ancora tutt’oggi dov’è nata, anche se ovviamente ora si è ingrandita molto.

La fabbrica Ferrero nacque negli anni ‘40 da una pasticceria di Piera Cillario e Pietro FerreroDopo il successo dell’azienda in Italia il figlio, Michele Ferrero, decise di iniziare a produrre e commercializzare i suoi prodotti anche all’estero aprendo altri stabilimenti Ferrero.

La Ferrero fu un’alternativa solida e locale rispetto alle catene di montaggio della Fiat a Torino, contribuendo ad arginare lo spopolamento delle campagne albesi. Ciò che stringe Ferrero azienda al territorio è il grande senso di rispetto per i dipendenti e la condivisione con la comunità locale del successo. Ferrero Italia è stato solo l’inizio!

Ricordi di una dipendente della Ferrero Alba

Lasciate che vi racconti un episodio che mia nonna bis mi racconta spesso. Faccio solo una piccola introduzione… Mia nonna bis compie 99 anni quest’anno!

Mi racconta sempre quanto le piacesse lavorare nella ditta Ferrero.  

Lei prima di trasferirsi in città era una contadina della Langa. In Ferrero era tutto nuovo per lei, ma le sfide non l’hanno mai spaventata. Con due figlie piccole da crescere faceva i turni senza problemi perché a lavoro ci andava volentieri. 

Mi raccontò della produzione dei primi Mon ChériUn giorno si trovò a lavorare nel nuovo reparto di produzione dei futuri Mon Chéri. Durante la loro produzione tutti continuavano ad assaggiarli. A quei tempi era consuetudine assaggiare i prodotti nuovi affinché si potesse capire in cosa migliorare o quali ingredienti cambiare.

Mia nonna mi ha raccontato sorridendo: “Quella volta, finito il mio turno, non siamo riusciti a completare la pedana che avremmo dovuto fare come da programma. 

A un bel momento è arrivato il signor Michele per assaggiare i nuovi Mon Chéri. Ci ha chiesto come mai ne avessimo prodotti così pochi. Noi colleghi ci siamo guardati, ridendo sotto i baffi, in cerca di una scusa… Al quel punto Michele capì che ne avevamo mangiati parecchi e invece di sgridarci, disse: «Beh se vi sono piaciuti così tanto, continuiamo pure la produzione» e se ne andò sorridente. Anche noi siamo andati a casa sorridenti perché eravamo belli brilli”

Ferrero Rocher Alba ed altri prodotti Ferrero

Ho nominato i Mon Cheri ma credo che alcuni prodotti sono talmente famosi che sono diventati un nome che vive di vita propria nel mondo. I Rocher, i Tic Tac, l’ovetto Kinder. Certo, li puoi anche nominare come Ferrero Rocher ma nella maggioranza dei paesi sono i cioccolatini Rocher. Eleganti, inconfondibile e … molto imitati!

Potrei raccontarvi molti altri episodi come questi per farvi capire che già allora c’era un ambiente di lavoro piacevole e il dipendente giocava un ruolo fondamentale.

Se ad Alba si chiede della Ferrero, chiunque ha un ricordo da raccontare. La Ferrero ad Alba è benessere, solidità e profumo di cioccolato che inonda le vie!

“Ferrero Spa Alba è oggi stabilmente classificata tra le prime aziende al mondo per la sua reputazione. Ciò è dovuto anche alle importanti iniziative di responsabilità sociale. Ferrero pone una costante attenzione alla vita dei propri dipendenti ed ex dipendenti e alle persone che vivono nelle comunità in cui opera. Tale impegno è dimostrato anche attraverso le attività della Fondazione Ferrero e Kinder Joy Of Moving.”

La Ferrero ed il sociale

Ora come allora i dipendenti Ferrero hanno molte agevolazioni tra cui il bus gratuito per andare a lavoro, l’asilo nido per i figli, le attività ricreative, viaggi, ingressi ridotti in palestra, l’acquisto a prezzo ridotto dei prodotti presso lo spaccio Ferrero e così via.  

Direi che questi sono benefit importanti che rendono sano un ambiente di lavoro.

Cosa ne pensate? 

La Ferrero stabilimento di Alba purtroppo non è aperta alle visite, ma l’azienda Ferrero è molto presente per la valorizzazione del patrimonio culturale di Alba e del Piemonte. Ed il gruppo Ferrero è ormai una presenza prepotente ed importante in molti paesi del mondo. Ferrero cioccolato e non solo, si sono affermati come azienda seria, importante, affidabile ed … invidiabile!

Mostra Mirò in Fondazione Ferrero

Alba Ferrero e la Fondazione

In Fondazione Ferrero, a pochi passi dallo stabilimento, spesso vengono allestite mostre d’arte che spaziano dal XV secolo all’età contemporanea. La Fondazione dispone di un Centro di documentazione aperto a ricercatori, studenti, appassionati. Inoltre eroga ogni anno, borse di studio ai figli dei dipendenti Ferrero, sostenendo ricerche scientifiche e dottorati di ricerca.

Per questo la gente in giro per il mondo prova invidia quando dico che sono di Alba!

Ora avete capito?

Qui ogni giorno il nostro naso sente profumi diversi tra: cioccolato, menta, thè, caffè…

Veniteci a trovare ad Alba e camminerete con il naso all’insù!

Un giro ad Alba? Inebriarti di profumo di Nutella? Una degustazione di nocciole può essere un ottimo inizio!

Se sei un buongustaio e un goloso, ecco qualche proposta adatta a te!

Comments

Avatar
daria traversa
13/07/2021
Buongiorno sono una nonna di 77 anni quando ero giovane per guadagnarmi qualche soldino inserivo le sorprese dentro gli ovetti gialli-si guadagnava poco ma pur di raccimolare qualche cosa lo facevo con tanto amore -ho sempre apprezzato i vs. prodotti e oggi alla mia età continuo ad essere una fedele consumatrice perchè i vs. prodotti non deludono mai :complimenti davvero
Avatar
Laura SlowDays
13/07/2021
Che bella storia che ci ha raccontato Daria! E penso che oltre a guadagnarsi qualche soldino ha fatto sorridere tanti bambini. Ogni sorpresa era un regalo, una scoperta! Un caro saluto da Claudia e dalla tartarughina SlowDays (chissà? quando ho pensato alla tartarughina sarò stata inspirata da una sorpresina dell'uovo Kinder?)
Claudia
14/07/2021
Buonasera Daria, grazie di cuore per aver condiviso con noi questo bellissimo ricordo legato all'azienda che ha reso grande e conosciuta in tutto il mondo, la nostra piccola cittadina, Alba. Continui a seguirci!

Lascia un commento