RISTORANTI LANGHE, ROERO e MONFERRATO

Scegliere un luogo dove andare a mangiare nelle Langhe, nel Monferrato oppure nel Roero è molto difficile. Hai presente quando vai davanti al banco dei gelati e devi scegliere “solo tre gusti” ma tu ne vorresti assaggiare per lo meno dodici? Ecco, scegliere un ristorante nelle Langhe, Monferrato e Roero è più o meno così.

La scelta è molteplice, la qualità è diffusamente molto buona e le possibilità di trovare qualcosa di speciale è altamente probabile.

Quindi ti darò qualche spunto, ristoranti e trattorie che amo,  ma sappi che il modo migliore è proprio quello di girovagare e fermarsi a curiosare.

SE HAI QUALCHE novità tra i Ristoranti Langhe e Roero, oppure Monferrato, che hai visitato, TE NE SARO’ MOLTO GRATA!

gemma di roddino e i tajarin

Ristoranti Langhe

Le tagliatelle "stese" ad asciugare

Ristoranti Langhe, per scoprire sapori corposi

Immaginiamo un giro che parte da Alba. Qui troviamo anche ristoranti stellati (addirittura un 3* Michelin, ristorante Piazza Duomo) ma questi ve li trovate da soli!.

Direi che potrebbe essere interessante un pasto all’Osteria dei Sognatori, classica Osteria con menù a voce oppure scritto sulla lavagna, atmosfera simpatica e disinvolta. Non prenotano.

Altro luogo carino, di qualità, soprattutto per chi ama la carne, é la Trattoria del Bollito. Menù ricco di tradizione, piccolo locale.

Per una cena oppure un pranzo più completo, consiglio il Ristorante Osteria dell’Arco. Parte integrante del movimento SlowFood a partire dalle sue origini! Sul sito WEB trovate anche l’Osteria del Boccon Divino di Bra che condivide filosofia e appartenenza.

Tralasciamo la mitica GEMMA di Roddino che ormai è diventata un monumento  della ristorazione tra i ristoranti in Langa 🙂 e che ho fotografato mentre impasta i suoi famosi tajarin!

Per gustare qualcosa girovagando per le Langhe, la faccenda si complica ancora, perché la scelta è veramente ampia. Ed allora vi do qualche spunto con il paesino da visitare:

Neive e l’Aromatario – Roddino e Uri Sapori condivisi – Monforte ed il Ristorante I Rebbi – Serravalle e La Coccinella – Alta Valle Belbo Ca’d Tistu (esperienza molto coinvolgente!) –

Pranzo molto gradito a La Torricella di Monforte d’Alba, dove puoi anche prenotare la SPA per rilassarti, prima o dopo il gustoso pranzo.

Ma potete anche provare emozioni andando nei piccoli borghi come Castino, dove mangiare in una delle tante trattorie nelle Langhe, come alla Trattoria del Peso (non ha sito web), oppure godervi pranzo o cena a Bossolaschetto Da Fabiana

Di livello, aperto anche a pranzo e con una bellissima vista: Bovio di La Morra. Ottimi piatti, buon servizio, prezzo medio-alto. Ottima carta dei vini.

Aggiungo un ottimo ristorante, elegante e con una vista incredibile: I Cannubi – La Carretta

Aggiungerò altri nomi e vi terrò aggiornati sui miei posti del cuore nelle Langhe!

RISTORANTI NEL ROERO

Salsiccia di Bra

Il Roero che appartiene alla zona Langhe, Roero e Monferrato. Che si incunea come territorio ma che ha una sua spiccata personalità. Inutile ricordare che il movimento SlowFood nasce a Bra, capitale del Roero, e che da qui parte per raggiungere il mondo intero della ristorazione e della tradizione del cibo da tramandare! I ristoranti del Roero sono caratterizzati da alcune presidi-specialità che vale la pena esplorare!

Bra e la salsiccia. Bra e le sue ottime carni. Ma anche Bra ed i suoi orti ed i suoi formaggi. Ricordiamo che Cheese ed i formaggi invadono pacificamente questa cittadina ogni due anni.

Ed allora vale la pena provare lo storico Ristorante Battaglino: Assaggerete il classico vitello tonnato, il bollito con diverse salse. Trippa e piatti antichi della tradizione, e poi, stranamente in un ristorante così tradizionale, anche varie proposte vegetariane ed anche vegane. Dessert e carta del vino completano l’offerta.

Poi anche il Boccondivino di cui ho parlato poco prima, ma anche il Caffè Boglione, storico locale dove gustare un buon piatto in un ambiente raffinato e storico.

Girando nel Roero vale la pena andare a Canale che con la sua Enoteca del Roero consente di gustare qualche piatto ed ottimi vini.

Osteria tipica  a Monteu Roero è la Cantina dei Cacciatori con ottimo vino della casa in caraffa.

Amo molto Cisterna d’Asti il Ristorante Garibaldi che vi stupirà con il suo Fritto Misto!

Ricordate che la zona del Roero è famosa per i vini bianchi. Dovete assolutamente degustare un buon Arneis oppure la Favorita.

Adesso vi racconto un fatto molto personale, collegato proprio all’Arneis. Avevo una nonna che era un’ottima cuoca. Amava preparare pranzi della domenica indimenticabili. Viveva a Canale, nel Roero ovviamente! Durante una Fiera del Tartufo di tanti anni fa, hanno organizzato un premio tra cuoche casalinghe. Dovevano preparare un piatto, utilizzando il vino Arneis. Erano i primi anni di questa DOC e si voleva farlo conoscere. Bene, ha creato una pietanza, così buona ma così buona, che ha vinto il primo premio. Da allora, la ricetta del “coniglio all’Arneis” é diventato uno dei nostri piatti della festa. E spesso abbiamo anche adattato il pollo con la stessa ricetta, creando una “nonnadelizia” che ce la fa ricordare con affetto e nostalgia 🙂

RISTORANTI MONFERRATO

Farinata di ceci di Nizza

Direi di cominciare con La Miraja. Viticoltori e produttori di vino da molte generazione. Oggi gestiscono un agriturismo che propone eventi, menù del mese, piatti della tradizione affiancati sempre da ottimo vino.

Buon posto è il Ristorante San Carlo di Tigliole di Asti (ambiente molto accogliente e personale gradevole)

Se siete ad Acqui Terme (magari a fare un percorso in SPA) potreste avere molto appetito! Vi posso consigliare la Trattoria Manzini dove fanno anche ottima farinata! Per la farinata vi consiglio una puntata a Nizza Monferrato, ovviamente, e potete pranzare o cenare a Le due Lanterne (no sito web)

Per una cena, un apericena oppure un bicchiere di vino in allegria, a San Damiano d’Asti, potete provare l’Agrivineria la Cava dei Vini (no sito web)

Agriturismo di ottimo livello, vicino ad Alessandria, è immerso nel verde e di ottima qualità, il Ristorante Olimpia .

Guida Langhe Roero e Monferrato

Prossimo capitolo: Spunti per una vacanza

Il Tour per scoprire il Territorio

Un suggerimento Un FOOD TOUR

Ciao lettore della Guida del Piemonte, ti voglio raccontare un po’ del paradiso culinario di questo angolo del Piemonte. Qui  ti lascio anche alcune informazioni generali che possono servire.

Ogni borgo ha le sue tradizione e le sue specialità. Ogni stagione porta con sé profumi e sapori che ritrovi nei piatti e poi l’immancabile ottimo vino farà il resto!

Le stagioni nei Ristoranti di Langhe, Roero e Monferrato

  • Primavera nel piatto: Quando tutto si risveglia, i ristoranti sfoggiano piatti leggeri e freschi che scelgono prodotti dell’orto, come l’asparago da gustare con la fonduta. Oppure le tenere verdure dell’orto che si mescolano nell’insalata russa. Ottimi primi piatti accompagnati da fresche verdure e vini appena imbottigliati con il loro profumo fruttato. Immaginate il prato che finisce direttamente nel tuo piatto!
  • Estate esplosiva nei colori e nei sapori. Frutta dolce e saporita e piatti gustosi da assaporare freddi, come il classico vitello tonnato. Sottile, tenero e con una salsa tonnata che è fantastica per fare “la scarpetta”!
  • Autunno da non crederci: Colori intensi e profumi di bosco. Tartufi (trifole come sono chiamate dai locali!), funghi e grandi vini la fanno da padrone nei piatti.
  • Inverno e lunghe cotture: Brasato al Barolo, polenta, grandi primi e piatti particolari come la “finanziera”.

Insomma, ogni stagione ha il suo piatto speciale qui nelle Langhe, e c’è sempre qualcosa di delizioso che ti aspetta a tavola. Fatti un favore e vieni a gustare tutto questo spettacolo. Se vuoi approfondire quando andare nelle Langhe, seguimi in questo altro articolo.

Eventi enogastronomici

In occasione di alcuni momenti istituzionali, le Langhe, il Roero ed il Monferrato, diventano una vetrina enogastronomica a tutto tondo. Prima accennavo alla kermesse dei formaggi a Bra, Cheese, ma sicuramente merita una menzione anche Vinum ad Alba, così come la famosa Fiera del Tartufo di cui ho parlato già più volte. Puoi dare un’occhiata alla pagina dedicata agli eventi della Guida che stai guardando.

Vinum-Alba

Fiera-vino-Vinum

Degustazioni guidate

Ti ho parlato di ristoranti e di trattorie ma sicuramente, se sei appassionato di enogastronomia, potrai apprezzare anche le degustazioni guidate. Le più gettonate sono sicuramente quelle offerte dalle cantine, dove avrai la possibilità di incontrare i produttori e capire quanta dedizione e quando amore c’é dietro ad una bottiglia di vino. Se sei curioso ho anche preparato una guida all’assaggio in cantina che potrebbe tornarti utile.

Se invece hai voglia di approfondire anche l’argomento Food Tour, potresti davvero essere sorpreso da quanto é originale e coinvolgente questa offerta gastronomica che ti consente di visitare Alba e degustare passeggiando.

Food Tour Alba

agnolotti del plin langhe food tour

Corsi di cucina

In questo caso si apre un mondo molto interessante per gli appassionati di enogastronomia. Vuoi solo gustare qualche ottimo piatto, rilassandoti con un buon bicchiere di vino? Allora scegli un ristorante nelle Langhe, Roero o Monferrato e potrai sicuramente rimanere soddisfatto.

Sei invece curioso di capire qualche ricetta? Ti piace mettere le mani in pasta e vorresti preparare il tuo pranzo, portando a casa anche i segreti della realizzazione? Dai uno sguardo a questa proposta creata (e molto apprezzata) per gruppi di ragazze che festeggiano l’addio al nubilato, ma che abbiamo già declinato in molte altre occasioni. E’ un corso di cucina piemontese con una formula anche pensata per sfruttare le nocciole, tipico prodotto delle nostre zone.

E’ un bel modo per portare a casa qualche ricordo simpatico e sicuramente molto gustoso.

Corso di cucina - Mani in pasta

corsi-cucina-langhe-enogastronomia

Dove mangiare nelle Langhe

Ristoranti stellati Langhe, ottimi riconoscimenti per il territorio

Come ti accennavo prima, Alba vanta un 3* Michelin, ottenuto e confermato da Enrico Crippa per il Ristorante Duomo. Inoltre insignito dalla Stella Verde per la sostenibilità.

2* Michelin per Antica Corona Reale di Cervere, con Gian Piero Vivalda,  e per la Rei Natura by Michelangelo Mammoliti a Serralunga d’Alba.

1* Michelin per una bella lista di ristoranti:

  1. Locanda del Pilone di Alba, chef Federico Gallo
  2.  All’Enoteca di Canale, chef Davide Palluda
  3.  La Madernassa di Guarene, chef Giuseppe D’Errico
  4.  Massimo Camia a La Morra
  5. Borgo Sant’Anna a Monforte d’Alba, chef Pasquale Laera
  6. FRE di Monforte d’Alba, chef Francesco Marchese 
  7. 21.9 presso Tenuta Carretta a Piobesi d’Alba, chef Flavio Costa
  8.  Il Centro di Priocca con la chef Elide Mollo Cordero
  9.  Il Ristorante di Guido da Costigliole a Santo Stefano Belbo, con lo chef Fabio Sgrò, diretto da Ugo Alciati
  10. Guido Ristorante presso Tenute Fontanafredda a Serralunga d’Alba, chef Ugo Alciati
  11.  La Ciau del Tornavento a Treiso, chef Maurilio Garola. Questo luogo ha anche una mia particolare come uno dei ristoranti con vista Langhe che preferisco.

Come avrai capito, é molto difficile rispondere alla domanda: secondo te quale definiresti come uno dei migliori ristoranti Langhe?

Ciau del Tornavento

ciau-del-tornavento-ristoranti-langhe

Attenzione ai particolari regimi alimentari

La cucina piemontese é ricca  e golosa. Non bada troppo alle calorie ed ai discorsi dietetici restrittivi. Ma… c’é un ma sempre più in evidenza. Sempre più persone richiedono attenzioni particolari verso il cibo ed allora ti racconto cosa avviene nel percorso enogastronomico offerto oggi in Piemonte.

  1. Intolleranze alimentari e allergie:
    • Etichettatura chiara: Gli sforzi per migliorare l’etichettatura degli alimenti in modo che sia chiara e completa. Le aziende alimentari sono spesso tenute a segnalare la presenza di allergeni comuni, facilitando così la scelta consapevole dei consumatori. I ristoratori, a loro volta, devono considerare queste etichette per proporre i cibi in maniera accurata.
    • Opzioni senza allergeni: Molti ristoranti e negozi di alimenti offrono ora opzioni senza allergeni o menu specifici per coloro che hanno intolleranze alimentari. Le catene alimentari spesso sviluppano menu dedicati a chi ha esigenze particolari. E’ importante, ovviamente, che la segnalazione sia tempestiva per permettere a chi prepara di attrezzarsi in maniera adeguata.
  2. Scelte etiche:
    • Crescente offerta di opzioni vegetariane e vegane: La domanda di cibi vegetariani e vegani è in crescita, e molti ristoranti e negozi di alimentari oggi offrono una alternativa senza carne o prodotti di origine animale.
    • Sostenibilità ambientale: Oltre alle scelte personali etiche, c’è una maggiore consapevolezza dell’impatto ambientale della produzione alimentare. Questo porta anche a ricercare opzioni alimentari sostenibili e con  basso impatto ambientale.
  3. Diete specifiche per la salute:
    • Aumento delle diete specializzate: Sempre più persone sono consapevoli che cibo e salute vanno di pari passo. Sono quindi frequenti regimi alimentari che tengono conto di situazioni particolari. Una su tutte é la necessità di controllare il glutine per le persone con celiachia. Di conseguenza i ristoratori si trovano ad affrontare sempre nuove sfide ed esigenze per rendere comunque gradevole la loro offerta

In sintesi, c’è una crescente consapevolezza e attenzione alle esigenze dietetiche individuali, che vanno dalle intolleranze alimentari alle scelte etiche e alle preferenze personali per ragioni di salute. Questa attenzione si riflette nelle opzioni alimentari disponibili sul mercato e nelle politiche dei ristoranti, creando un ambiente più inclusivo per una vasta gamma di regimi dietetici.

Verdure di stagione per un menù vegetale

vegetariano-langhe-ristorante