Dolci della tradizione del Natale in Piemonte
Tour dei vini e delle cantine con sommelier con SlowDays

I dolci della tradizione piemontese sono molti ed ogni famiglia ha i suoi. E di ogni dolce, probabilmente, avrete piccole variazioni per ogni famiglia. Perchè le tradizioni, quelle serie, si tramandano come un segreto ben custodito ma anche un po’ interpretato!

I dolci natalizi della tradizione piemontese

pacchetti regalo esperienze langhe

Il Bunet – dolce della tradizione piemontese

1 lt di latte fresco intero

300 gr di zucchero

4 uova

150 gr di amaretti

1 tazzina di caffè ristretto

3 cucchiai di cacao amaro

3 cucchiai di zucchero per il caramello

Sbattere le uova con lo zucchero ( a mano). Aggiungere il caffè (non caldo) ed il cacao. Mescolare con il latte. Aggiungere gli amaretti sbriciolati. Far caramellare lo zucchero in una forma da budino. Lasciare raffreddare 5 minuti. Versare il composto di uova e latte. Mettere sul fuoco una pentola capiente con acqua, dove lo stampo possa stare. Far cuocere coperto, a bagno maria,per 25 minuti (la prova stecchino!). Far raffreddare in frigo per qualche ora prima di servire.

Le Paste di meliga con il “sambaiun”

Per le paste di meliga vi affido direttamente al sito istituzionale! Sì perchè qui parliamo di una ricetta protetta dal marchio SlowFood. Una cosa molto seria e che definisce la storia e la corretta di questi biscotti. La pasta di Meliga secondo la tradizione piemontese

Per le paste di meliga fatte in casa avrete bisogno di:

Farina di mais fioretto 120 g

Farina tipo 1 250 g

Zucchero 100 g

Burro ammorbidito 250 gr

1 Uovo + 1 Tuorlo

Scorza di 1 limone

1 pizzico di sale

Aroma di vaniglia

Mescolate le farine con lo zucchero. Aggiungete il burro ammorbidito e lavorate velocemente. Grattuggiate la buccia di limone ed aggiungetela, così come la vaniglia. Infine integrate l’uovo ed il tuorlo. Dovete ottenere una pasta morbida e consistente. Con la sac-à-poche create delle piccole ciambelline oppure fatele a vostro piacere! Sono buoni lo stesso.

Sambaiun o Zabaione

Lo zabaione piemontese è una tradizionale ricetta piemontese. Si perde davvero nell’antichità. E’ una semplice crema di uova con qualche liquore che si è affinata nel tempo. Diciamo pure che insieme alle paste di meliga è una vera e propria esplosione di gusti!

Vi serviranno: 4 tuorli, 4 cucchiai di zucchero e marsala oppure vino moscato

Mettete i tuorli in una casseruola. Unite lo zucchero e sbattete con la frusta fino a montare il composto, deve risultare molto chiaro. Aggiungete adesso, in misura di 4 mezzi gusci d’uovo, la marsala oppure il moscato, incorporando lentamente. La casseruola va messa a bagno maria e si continua a lavorare con la frusta. Quando comincia a gonfiare (non a bollire!) è pronto. Fatelo intiepidire e servitelo con le paste di meliga.

Addio dieta!

Paste di meliga e zabaione

La novena preparava gli animi e scandiva i giorni che portavano al giorno di festa. La neve di dicembre, si diceva, durava finchè durava la brina. Ed era una buona cosa per i campi e per l’agricoltura.

A Natale le famiglie facevano il presepe, anche piccolo, ma era un vanto averlo in ogni casa. La sera di Natale si andava a Messa e poi si tornava nelle case dove il “putagè” scaldava gli ambienti. Al mattino presto si cominciavano i preparativi per il pranzo che però aveva già visto diverse preparazioni nei giorni precedenti.

Il mondo é frenetico e scorre veloce. Le tradizioni sembrano a volte superate. Ma in fondo al nostro cuore abbiamo i ricordi, anche solo raccontati dai nostri nonni! I dolci della tradizione aiutano a risvegliare le memorie

Ti ho incuriosito?

Un Tour in Piemonte tra cibo e vino

Comments

Lascia un commento